We a Pordenone

8 09 2008

12 Luglio 2008 – Km 19.693

Alle ore 14.30 partiamo, Marta ed io, per Pordenone, stiamo completando l’albero genealogico della famiglia di sua madre, un lavoro che dura da anni, interessante da un lato, reso troppo dispersivo e quindi noioso dall’incapacità di un “esperto” che non si è poi rivelato tale.

Chi ha voluto iniziare questa opera e dirige le fila è uno zio di Marta, chiamato “zio Don Ferruccio”, una persona anziana, ma caparbia, anche se un pò dispersivo, causa i molteplici impegni nella diocesi di Pordenone che lo portano fuori dalla città.

Per questo, a questo punto del lavoro genealogico, Marta ha deciso che è giunta l’ora di portare allo zio il risultato di questa fatica, affinché si possa concludere il prima possibile, ogni mese che passa ci possono essere delle modifiche da apporre e in questo modo non si finirebbe più.

Al casello di Mestre, sulla A4, ci viene segnalato ben 8 Km di coda, così usciamo a Mira e proseguiamo per la strada normale, il paesaggio è sempre un ottima compagnia di viaggio.

Arriviamo in serata a Pordenone, sappiamo che lo zio non sarà presente fino a domani, perciò parcheggiamo a fianco della Diocesi () e giriamo a piedi la cittadina, io sono stato nel 1975-76 da queste parti per il militare, ma ovviamente non c’è più traccia del passato, ne in quelle strade rimodernate, ne nella mia memoria per l’orientamento, piove, ma è bello poter camminare con l’ombrello in una mano e Marta nell’altro braccio.

13 Luglio 2008

E’ bello potersi svegliare a due passi dall’appuntamento con lo zio, si fa colazione con tutta calma, attraversiamo la strada e siamo subito al lavoro, tra lo sguardo stupito suo e della sua perpetua Lilli, che nel pomeriggio vuole salire sul camper per rendersi conto delle comodità a nostra disposizione.

Si va a pranzo che sono passate le 14, troviamo un ristorante che stava chiudendo, del resto il lavoro era tanto e dispersivo, i racconti dello zio sugli aneddoti del passato sono inevitabili, sono anche interessanti per poter inserire qui e la qualche cenno in più, ma il tempo è quello che è, infatti, è volato in un attimo.

Nel pomeriggio partiamo per il ritorno, seguiamo il navigatore, teniamo sotto controllo la strada con la cartina, in effetti ci ha fatto percorrere delle strade e scorciatoie per rendere il percorso il più dritto possibile, entriamo in autostrada solo a Vicenza, la viabilità è ottima e il tempo è stato bello.

Alle ore 21.00 siamo arrivati a Trezzo sull’Adda, il contachilometri segna Km 20.303, altri 610 km macinati con tranquillità e contentezza.

Il percorso ()

o-o-o

(Vedi anche il diario L’Automobile)

Bye  Maurizio


Azioni

Information

2 responses

3 10 2008
Isidoro

non capisco perchè il commento sia finito su Rimini e non su Pordenone
ciao Isidoro

3 10 2008
maurito54

Ciao Ivana e Isidoro!!!

Non importa, si vede che è stato premuto il “commenta” dell’altro diaro.

Importante è avervi ritrovato.

E’ ovvio che vi avevamo pensato, ma ci siamo persi il vostro numero, e poi avevamo così poco tempo a disposizione.

Per questo ho pensato a questo blog, così mi tengo via (in privato!) i vari contatti, perciò se volete, potreste mandarmi qualcosa nella mia mail: maurito54@libero.it.

Se dovesse ricapiraci, sarà davvero un piacere farvelo sapere!

Bye Maurizio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: