Rifornimento idrico.

11 09 2008

Ho deciso di avere due tipi di prolunghe, una corta da 3 mt., di quelle normali di gomma trasparente, con una sua fascetta metallica, giusto per i collegamenti a corto raggio.

L’altra è un rotolo di gomma telata blu, di 9 mt., con a parte una serie di riduttori ed adattatori per svariati tipi di rubinetteria pubblica, tutto racchiuso in una bustina di plastica.

L’inconveniente della canna lunga è che, prima di deporla di nuovo, dev’essere ben asciutta, altrimenti potrebbe fare delle muffe o marcire, per questo uso prevalentemente quella corta, altrimenti mi tocca lasciarla stesa nella cellula abitativa.

Anche al rimessaggio, per riempire i serbatoi (2 x 100 lt.), uso quella corta, preferisco non utilizzare quella che rimane sempre collegata alla colonnina, so che a volte qualche camperista la infila nella cassetta delle nere, per risciacquarla, quindi … perché rischiare?

I serbatoi poi li riempio entrambi solo se prevedo delle soste prolungate, altrimenti, in viaggio, uso solo il serbatoio interno, perché portarsi appresso del peso inutile?

Per il risparmio idrico ho adottato il sistema di un’astina da applicare ai due rubinetti, quando viene premuta esce l’acqua, altrimenti ritorna in sede e chiude il getto.

Con queste dotazioni per il rifornimento idrico mi sono trovato benissimo … almeno fino ad ora!

Il secondo serbatoio delle chiare.

Il secondo serbatoio delle chiare.

Il tappo del secondo serbatoio delle chiare.

Il tappo del secondo serbatoio delle chiare.

Ho anche una tanica leggera di plastica morbida da 15 lt., è comoda perché si può comprimere quando è stipata nel gavone e pesa pochissimo, ma so che un domani potrebbe anche tagliarsi facilmente.

La tanica.

La tanica.

Fino ad ora mi è servita una sola volta per rabboccare il serbatoio interno quando no ho potuto utilizzare la canna e i suoi accessori di collegamento.

12/09/2009

In occasione della visita alla fiera di Rimini Mondo Natura, ho acquistato un imbuto con lo snodo flessibile, utile per riempire il serbatoio esterno delle chiare.

L'imbuto snodato con ventosa.

L'imbuto snodato con ventosa.

Diversamente da quello interno, che ha il suo bel grosso tappo rosso per un’eventuale carica, quello esterno ha solo il tappo verticale sulla parete, con questo semplice strumento economico (€ 5,00) può essere riempito anche senza la canna.

L'imbuto montato.

Ho solo applicato, su suggerimento preso da CoL, una ventosa per aiutarmi a tenerlo durante il riempimento.

21/05/2010

Ho acquistato 4 cestelli per bottiglie, due gialli e due rossi, così da tenere in ordine le bottiglie d’acqua nel gavone, dove solitamente stavano sempre accatastate, l’una sull’altra.

I cestelli per l'acqua.

Utilizzo le bottiglie vuote dell’acqua minerale da 2 lt, le riempio dal rubinetto di casa e la uso per scopi alimentari (pasta, caffè, da bere e per rifornire le bottigliette da 1/2 lt per le escursioni), questo perché le acque chiare le usiamo solo per lavarci e lavare i piatti.

Un cestello con le 6 bottiglie

I due colori dei cestelli mi permettono di distinguere le bottiglie da un carico all’altro, non le cambio tutte e per un we mi basta anche solo un cestello.

D’inverno svuoto sempre tutta l’acqua presente sul camper, ma con il caldo può essere che mi rimane qualche bottiglia del carico precedente e, se non riesco a svuotarle, non le utilizzo.

Bye  Maurizio


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: