Visita alla fiera di Rimini Mondo Natura [1].

15 09 2008

Era inevitabile fare un salto ad una fiera così dettagliata sul camper, almeno nel mio primo anno di appartenenza, così ho atteso da giugno, con pazienza, l’arrivo di questa data di apertura di Mondo Natura, grande fiera del settore.

Come per altre fiere, è meglio parteciparvi all’inizio, c’è più disponibilità da parte del personale e l’oggettistica è ancora in buono stato.

12/09/2008 Km. 23.263

Partiamo la sera, alle ore 19.20, non è stato facile preparare tutto nel poco tempo a disposizione, sono uscito ’30 minuti prima dal lavoro, così ho potuto recuperare dei tranci di pizza varia per il viaggio, di fermarsi a mangiare non se ne parla neanche, del resto “pane e volante” è il piatto forte del vero camperista!

Siamo partiti leggeri e al minimo, mezzo serbatoio d’acqua chiara, senza nessun alimento nel frigorifero, giusto l’indispensabile per un paio di notti e un pò d’acqua da bere e il pieno di gasolio.

Scelgo il percorso via A4-A22-A1-A14, tranne un pò all’inizio, fino a Brescia, non c’è molto traffico, ma man mano che ci si avvicina a Rimini si notano camper sempre più in aumento.

Arriviamo alle 23, Km 23.618, il navigatore ci ha fatto arrivare per una strada poco frequentata, ma è un bene, visto che, come arriviamo alla rotonda davanti la fiera, ci scopriamo immersi in un fiume in piena di ogni tipo di camper possibile da immaginare, nuovi, vecchi, alti, bassi, italiani e stranieri, ce n’è per ogni gusto e nazionalità.

I primi due parcheggi sono già pieni e veniamo dirottati al parcheggio N° 4, ogni parcheggio è dotato di carico e scarico delle acque, ma anche lì c’è da mettersi in coda.

Seguiamo l’onda, entriamo e ci accomodiamo accanto ad altri, tempo di organizzarci per scendere e fare due passi e la nostra fila è già piena, il tempo è stato cupo tutto il giorno e la notte piove che è un piacere, per fortuna il terreno è ciottolato di sassi, così si evita il fango.

Qui si paga €10 per notte, pertanto stiamo tranquilli per l’orario, giusto qualche passo per rendersi conto di dove siamo e poi si va a dormire, anche se i camper continuano ad arrivare fino altre l’una di notte.

Una parte del parcheggio camper.

13/09/2008

Entriamo di buon’ora, alle 9,15 aprono i cancelli, noi abbiamo l’ingresso agevolato per via di una conoscenza, così nessuna fila.

Il mio amico mi mostra i nuovi modelli della sua marca, anche se è facile venire abbagliati dalla lucentezza di quei mezzi nuovi, poco importa se il primo impatto visivo sono i famosi Carthago, splendidi mostri, ma di difficile attuazione, non tanto per i prezzi, ma per la stazza, impossibile per le strade italiane.

Ne vediamo parecchi, giusto per vedere e confrontare nuove soluzioni di abitabilità, inutile dire che ogni mezzo nuovo ha sempre il suo fascino, però alla fine delle visite, rimango molto soddisfatto del mio acquisto, sono rimasto contento di scoprire che ho azzeccato il gemellato, il mansardato, la disposizione della doppia dinette e della cucina, insomma … W Zonker!!!

Volevo dare uno sguardo al reparto degli accessori, cercando la novità o la curiosità, ma alla fine posso solo dire che, più che accessori, si trattavano di esposizioni di merce che poco avevano a che fare con i camper.

Certo c’erano grandi marchi di pannelli solari, condizionatori, piedini elettrici, sospensioni ad aria, quelli sono dei classici che non hanno bisogno di una fiera per farsi notare, ma poco c’entravano i rivenditori di poltrone massaggiatrici, dolci, teglie di silicone e scope telescopiche, tutte cose che si trovano benissimo in qualsiasi mercato cittadino.

Scopriamo con piacere il piccolo stand di Dimensione Avventura, parliamo con Michele che ci illustra brevemente il tipo di viaggio itinerante in terre lontane, come ad esempio il Madagascar, questo tipo d’informazione è proprio quello che cercavo in questa fiera, inutile confessare che rimaniamo affascinati da quella prospettiva e dentro di me so che prima o poi arriverà anche quel momento.

Carichi di entusiasmo ci siamo avvicinati allo stand di “Edizioni Vivicamper“, incontriamo il patron che inizia a raccontare qualche aneddoto dei suoi viaggi, ormai ha percorso 1.250.000 km in camper, girando il mondo in lungo e in largo e poi scrivendo le sue guide, che ora vendeva, con tanto di annotazioni e coordinate satellitari dei vari posti; a fianco allo stand fa bella mostra il suo “camper-redazione” e già questo la dice lunga sulle sue esperienze.

Tappa obbligatoria è la visita ai camper americani, un’apoteosi di oggettistica che nulla ha a che vedere con lo spirito del camperista, a parte l’impossibilità di muoverli per le strade.

Il camper USA.

Alle ore 18.000 circa terminiamo la visita, una giornata è più che sufficiente, e poi domenica abbiamo il pranzo per il compleanno di Alice che ci porta a ritornare per tempo.

Volevamo passeggiare sul mare, ma un pò perché il tempo inizia a peggiorare sempre più, un pò per portarsi avanti sulla strada, decidiamo di dirigersi a Modena, così da agevolare il rientro.

Alle ore 20.30 arriviamo, cerchiamo un’area di sosta in periferia, davanti la questura, ma c’è solo un grande parcheggio e poi è molto distante dal centro, così, sempre grazie al navigatore, arriviamo in Corso Cavour, parcheggiamo tranquillamente sulle strisce blu che non sono più attive, vista l’ora e a piedi troviamo il ristorante “Da Enzo”, volevamo cenare all’italiana, dopo gli ultimi pasti di pizza.

Abbiamo cenato bene e speso il giusto, la notte la passiamo lì, siamo parcheggiati a fianco dell’accademia, la notte piove a dirotto e per più volte, così la mattina ci coglie un pò assonnati.

14/09/2008

Alle ore 8.00 partiamo da Modena e, sempre via A22-A4, arriviamo a casa alle ore 11.00, non dopo aver fatto colazione all’autogrill di Carpi.

C’è poco tempo per sistemare il camper per bene, giusto lo scarico delle acque grigie e nere, vorrà dire che ci penserò in settimana, con un pò più calma, il contachilometri segna Km 23.992.

Il percorso ()

o-o-o

Statistiche:

Percorso Km 729
Telepass €     37,90
Pernotto €     10,00
Gasolio   €  110,01
Cena       €    45,00
Totale   € 202,91

Bye  Maurizio


Azioni

Information

One response

3 10 2008
Isidoro

ciao…
ma come: siete stati a casa nostra e non ci avete detto niente? Ci dispiace proprio, abbiamo perso un ottima occasione per rivederci. Vi avremo fatto volentieri da cicerone per quel poco che conosciamo. State bene? A presto rivederci.
Ivana e Isidoro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: