Regole per il camperista.

17 11 2008

E’ inutile lamentarsi solo dei sindaci e quindi dei comuni che stanno opponendosi al camper, in tutte le varie versioni (posteggio, passaggio, campeggio, ecc.), di sicuro ci sono anche dei comportamenti, tra chi crede di essere un camperista, che ledono il comune buon vivere civile.

L’educazione civica è quanto mai fondamentale, soprattutto per chi ha scelto il camper come un nuovo stile di vita a maggior contatto con la natura e ben sappiamo tutti quanto, anche in questa categoria, ci siano delle persone incivili che danno una pessima immagine di tutta la categoria stessa, rendendo anche inutile lo sforzo che ogni camperista civile fa per rispettare la natura e il comune senso di civiltà.

Per questo ho deciso di dare voce ai suggerimenti e a quanto altro il grande Movimento Camperisti ha intrapreso, sia per tutelare i diritti, sia per ricordare in modo fermo e deciso i doveri che ogni camperista deve avere ben in mente.

Scarica i diritti, doveri e consigli per camperisti vecchi e nuovi (Primo e Secondo volantino)

Scarica il Kit completo del camperista (biglietti da visita, rimprovero, proteste, ecc.)

Consulta i Documenti, le Iniziative e le Utility che riguardano il camperista.

Scarica il Manuale del perfetto Camperista, opportunamente offerta da “Turismo Itinerante” ed un grazie anche a loro.

Ricordiamoci sempre che, se si pretende il giusto rispetto dei nostri diritti, è altrettanto indispensabile rispettare PRIMA i nostri doveri e se vediamo qualcuno di noi che non li rispetta, non limitiamoci a scuotere la testa, ma facciamogli presente, noi per primi, che il danno (e non solo d’immagine!) che sta facendo, è rivolto a tutti i camper, noi in testa che siamo presenti.

Pertanto la frase “Ma fatti i fatti tuoi!” è ben confutata proprio dal fatto che in quel preciso momento, il suo trasgredire sono ANCHE un fatto nostro.

Aggiungo anche dei SUGGERIMENTI per la valutazione sul peso, per quanto riguarda chi vorrebbe iniziare a pensa all’acquisto di un camper, magari l’euforia non fa pensare al limite dei 35 Q.li.

Fondamentale è ricordare i due articoli del Codice della Strada più importanti, non che gli altri siano inutili, anzi, ma tra tutti segnalo:

Art. 54 – Autoveicoli.

Gli autoveicoli sono veicoli a motore con almeno quattro ruote, esclusi i motoveicoli, e si distinguono in: (… omissis … )

m) autocaravan: veicoli aventi una speciale carrozzeria ed attrezzati permanentemente per essere adibiti al trasporto e all’alloggio di sette persone al massimo, compreso il conducente; (… omissis … )

Art. 185 – Circolazione e sosta delle autocaravan.

  1. I veicoli di cui all’art. 54, comma 1, lettera m), ai fini della circolazione stradale in genere ed agli effetti dei divieti e limitazioni previsti negli articoli 6 e 7, sono soggetti alla stessa disciplina prevista per gli altri veicoli.
  2. La sosta delle auto-caravan, dove consentita, sulla sede stradale non costituisce campeggio, attendamento e simili se l’autoveicolo non poggia sul suolo salvo che con le ruote, non emette deflussi propri, salvo quelli del propulsore meccanico, e non occupa comunque la sede stradale in misura eccedente l’ingombro proprio dell’autoveicolo medesimo.
  3. Nel caso di sosta o parcheggio a pagamento, alle auto-caravan si applicano tariffe maggiorate del 50% rispetto a quelle praticate per le autovetture in analoghi parcheggi della zona.
  4. E’ vietato lo scarico dei residui organici e delle acque chiare e luride su strade ed aree pubbliche al di fuori di appositi impianti di smaltimento igienico-sanitario.
  5. (… omissis …)
  6. Chiunque viola le disposizioni dei commi 4 e 5 e’ soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 78 a euro 311 .
  7. (… omissis …)

Ricordo anche che ogni 1° gennaio vengono aggiornate le sanzioni pecuniarie e queste riportate sono già del 2009.

(Codici comunitari armonizzati sulla carta di circolazione)

o-o-o-o

(Tabelle tratte dal sito www.viaggioincamper.com)

o-o-o-o-o

Il portale per avere subito delle prime indicazioni sui Codici Della Strada esteri, europei e non.

Il CdS francese, ovviamente in francese.

Un valido aiuto per il CdS inglese, parzialmente anche in italiano.

Un altro aiuto per il CdS austriaco, anche questo parzialmente in italiano.

Stesso aiuto per il CdS greco, sempre parzialmente in italiano.

Sullo stesso sito si possono reperire le stesse informative anche per altri paesi europei, ma è molto importante informarsi per tempo per il Bollino Verde obbligatorio in Germania, da acquistare in Italia, pena una sanzione di € 40.

I numeri di soccorso dei vari Paesi Europei li possiamo trovare in questo sito.

Bye  Maurizio


Azioni

Information

2 responses

1 10 2009
Ivano

Ciao Maurizio,

anche se un po’ in ritardo, solo per complimentarmi per questo ottimo lavoro (cosi’ come per il resto del sito)

Ivano

1 10 2009
maurito54

Grazie Ivano,
ma è grazie a te cho ho potuto scrivere molte cose in questa sezione.🙂

Bye Maurizio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: