La 5^ marcia disintegrata.

23 02 2009

27/12/2008

Durante il viaggio d’andata per il capodanno a Praga, mentre valicavo il Brennero, ho sentito il primo accenno di quello che poi si è dimostrato per me un vero dramma.

29/12/2008

Ho cercato di  provvedere immediatamente a Salisburgo, primo giorno lavorativo valido, chiedendo un parere a tre Ford Service, ma come pensavo, non era un guasto a cui poter tempestivamente dare una giusta riparazione, un pò anche per le festività, così ho deciso di proseguire per Praga, sperando di farcela.

2/1/2009

Nel ritorno, appena passata la città di Monaco di Baviera, dopo che il rumore era diventato sempre più incisivo, assordante e preoccupante, in una piccola salita in autostrada, nulla di preoccupante per un veicolo sano, ma per il cambio ormai provato, è stato il tracollo.

Dei violenti colpi metallici hanno iniziato a scuotere il camper,era quasi impossibile tenere la leva del cambi in mano, premendo immediatamente la frizione ho dato il tempo di tregua necessario per scalare in 4° ed ho ripreso la marcia, mantenendo una velocità il più costante possibile sui 70-80 km/h.

Questo stratagemma azzardato ci ha permesso il rientro, anche se rallentando di molto la media, ma almeno ho riportato il mezzo in suolo italico e con una lingua comprensibile.

3/1/2009

Nell’attesa che il concessionario possa accogliermi, ho inserito un post riportando il guasto nel forum di CoL, così magari da saperne di più dagli esperti in meccanica, sempre pronti a fornire preziose informazioni.

6/1/2009

La mia convinzione di voler far riparare il guasto dal concessionario e trovandolo irraggiungibile telefonicamente perché chiuso per le festività natalizie, ha fatto si che io aspettassi questo giorno di festa per portarlo davanti al suo portone, anche per il fatto che la neve ormai stava coprendo le strade in modo preoccupante e sarebbe stato impossibile il mattino successivo.

Sul ponte dal meccanico.

Sul ponte dal meccanico.

7/1/2009

Dopo 2 ore di strada, dalle ore 7 alle 9, per arrivare dal concessionario a soli 10 km da casa, scopro che questi non fa il servizio di meccanica, il che mi obbliga a cercare un’officina a questo punto convenzionata con l’assicurazione Mapfre, che copre per un anno la garanzia sulla meccanica, per conto del concessionario.

Lo faccio telefonicamente stando sul camper innevato, mi offrono una serie d’indirizzi, ma ognuno s’è rivelato insufficiente per accogliere un camper alto 3 mt. e di circa 35 Q.li.

Però ho avuto la fortuna di chiamare un meccanico camperista, il quali mi dirotta immediatamente verso il suo meccanico di fiducia, definendolo competente e veloce.

Così chiamo quest’ultimo indirizzo, sito nel pese vicino al concessionario, però oggi è una giornata campale, sono scesi 50 cm. di neve e, oltre al camper totalmente immerso ed innevato, anche il meccanico ha dei seri problemi di movimento, con il suo cortile antistante completamente sommerso.

Decido di lasciare passare la giornata e nella serata mi reco in auto da questo meccanico, il quale si presta a visionare il camper e sentire il rumore.

Appena arrivati, l’accendo e come lascio la frizione, con la marcia in folle, inizia a sentirsi il clangore assordante “E’ partito l’albero primario e chissà cos’altro!“, questa è stata la sua immediata sentenza, chiedendo di spegnerlo immediatamente.

Ci accordiamo, mi preparerà il preventivo da inviare all’assicurazione e poi lo verrà a prendere, intanto io chiedo maggiori lumi all’assicurazione stessa, il regolamento vieta di intraprendere qualsiasi tipo di riparazione, se non precedentemente approvata, nei costi e nei pezzi da sostituire.

Il cortile del meccanico.

Il cortile del meccanico.

8/1/2009

In mattina il meccanico m’invia il preventivo, allegandola ad una mail, immediatamente lo spedisco al numero del servizio tecnico dell’assicurazione ed a questo punto loro hanno 24 ore per prendere una decisione, bisognerà attendere fino a domani.

La triste gabbia.

La triste gabbia.

9/1/2009

Verso le 12 chiamo l’assicurazione che m’informano la loro impossibilità di contattare il meccanico, lo faccio io al loro posto e passo a lui il numero dei tecnici per richiamarli, lui riconosce che, causa la neve, è senza telefono fisso, ci muoveremo con i cellulari.

Dopo poche ore a lui mandano un questionario dove, oltre ad altre informazioni sui costi fissi (mano d’opera, sconti vari) chiedono il numero delle parti da sostituire, senza però autorizzare ancora la prenotazione o la sostituzione, ma chiedendo un preventivo più accurato del precedente.

Al meccanico comunico l’autorizzazione per smontare ciò che serve e di rispondere al più presto alle domande poste.

Purtroppo il we passerà senza poter fare nulla e questo, oltre a mettermi un’ansia terribile per l’impossibilità di poter fare qualcosa per velocizzare la conclusione, sta pregiudicando molto l’uscita della prossima settimana, eventualità altrettanto irritante.

Questa sera ho chiesto al meccanico di scattare alcune fotografie delle parti da sostituire, potrebbe forse servire un domani con l’assicurazione.

12/1/2009

Questa mattina chiamo subito il meccanico, come se non bastassero gli imprevisti, ora abbiamo anche il ponte per sollevare il camper con l’olio gelato e intanto il tempo passa.

Il blocco motore.

Il blocco motore.

13/1/2009

Il cambio è stato smontato, in giornata verranno inviati all’assicurazione i nomi dei pezzi necessari alla sostituzione e i loro codici, fotografie comprese.

Meccanico: Lombardo Car (Nicola) – Strada Prov. 120, Cascina Olmo, Cernusco sul Naviglio (MI) – Tel. 02/9231203.

Preventivo iniziale (senza Iva):

Olio Cambio 40,00
Cambio di Rotazione originale Ford 1.306,99
Kit frizione 302,06
Cuscinetto 39,09
Mano d’opera 300,00
Totale 2.338,86
In cabina.

In cabina.

14/1/2009

Questa mattina alle ore 11 viene inviato il preventivo dettagliato via fax all’assicurazione, come d’accordo con il meccanico ne ricevo una copia:

Preventivo iniziale (senza Iva), con numero parte:
E’ stato riscontrata la seguente diagnosi:

  • rottura dell’albero primario, cambio ingranaggio 5^ marcia;
  • rottura volano bimassa;
  • si consiglia la sostituzione del cambio di rotazione tramite Ford (revisionato);
  • oltre che alla sostituzione della frizione e cuscinetto.
Olio Cambio Kg. 3 36,00
(N°. 121914) Cambio di rotazione originale Ford 1.363,16
(N°1353433) Kit frizione 220,54
(N°4412070) Cuscinetto 41,49
( € 40 / h) Mano d’opera smont./mont.   6 ore 240,00
Trasporto presso ns. officina 80,00
Prep. preventivi / telefonate / fax 30,00
Totale 2.413,42

Come ho ricevuto il fax ho chiesto spiegazioni telefoniche all’assicurazione sui prossimi passi e la risposta è stata:

  • abbiamo 24h di tempo per rispondere al meccanico con un fax;
  • i pezzi di ricambio li spediamo noi con corriere utilizzando i numeri parte;
  • in un paio di giorni il lavoro potrebbe essere finito.

A questo punto, tanto per cambiare, dovrò solo aspettare, ma dubito fortemente di riuscire ad avere il camper per questo we e questo significa dover rinunciare al raduno di Cremona.

Purtroppo non mi spiego come mai i totali non corrispondano con la reale somma, domani lo chiederò al meccanico.

DEttaglio del disco frizione.

Dettaglio del disco frizione.

15/1/2009

Il meccanico mi informa che il totale dei pezzi è compreso d’iva … strano modo!

Verso le 12 arriva dal meccanico il fax con l’indicazione che domattina passerà un corriere a ritirare il cambio da revisionare.

Vengo informato subito dal meccanico, chiedo lumi ancora all’assicurazione: il cambio mi verrà revisionato da un loro fornitore specializzato in questa attività di revisioni del cambio, è una ditta di Bologna e revisionerà il mio cambio, sostituendo tutto quello che c’è da cambiare.

Esprimo il mio disappunto, primo perché avrei voluto un cambio, seppur revisionato, ma originale Ford, mi viene specificato che il cambio rimarrà Ford per le parti non da sostituire, le altre non saranno Ford, ma avranno le stesse caratteristiche e su tutto vigerà un’assicurazione di legge di 12 mesi.

Faccio presente che la mia preoccupazione non è tanto e solo sui ricambi originali, ma sulla possibilità che questo difetto che ha causato il danno venga rimediato; mi offrono due possibilità:

  1. mi possono rifondere il costo della loro operazione, stimato in cirza € 750 (+ iva e mano d’opera);
  2. posso inviare una nota allegata al cambio che domani verrà ritirato, per chi dovrà revisionare il cambio.

Scelgo la seconda ipotesi, non trovo giusto dover pagare per un danno coperto da garanzia, così preparo la nota e la invio via mail al meccanico (il fax non funziona causa lavori Telecom!).

A questo punto, non solo è saltato il raduno di questo we a Torricella, ma è sempre più in pericolo il prossimo we a Lione per accompagnare Alice.😦

Il volano.

Il volano bimassa.

16/1/2009

Il meccanico mi conferma di aver stampato la nota e di allegarla al cambio che verrà ritirato dal corriere ed invia anche l’integrazione al preventivo per un pezzo che si era dimenticato d’inserire:

(N° 44867894) Volano bimassa Ford   € 367.67 (+IVA)

Alle ore 18,15, dopo che il meccanico aveva atteso per tutto il giorno lo spedizioniere, si vede un autista della Ups che, lamentandosi dell’imballo, se ne va senza ritirare.

Alle rimostranze telefoniche del meccanico, presso la Ups locale, si accordano per il ritiro che avverrà lunedì mattina presto.

Le parti rovinate.

Le parti rovinate.

17/1/2009

Questa  mattina mi sono recato dal meccanico per visionare un pò la situazione, non che potessi fare molto, ma mi sembrava giusto presenziare, anche per il ritiro delle foto.

Il cambio da dx.

Il cambio da dx.

Frontalmente.

Frontalmente.

La parte sx.

La parte sx.

Sono riuscito anche ad avere l’indirizzo preciso di chi effettuerà a Bologna la revisione: Tecnotrasmissioni, appunto di Bazzano(BO).

19/1/2009

Alle ore 12,30 non si è visto nessuno per ritirare il cambio da revisionare, ho protestato ancora presso l’assicurazione, ma … so che lascerà il tempo che trova.

Intanto Marta e Alice hanno dovuto prenotare l’albergo per Lione per il we 24-25/1, ormai è impossibile che il camper potrà essere pronto per questa settimana.

Alle ore 18,45 il cambio è partito per Bologna, un’altra giornata persa!😦

Un cuscinetto quasi sradicato.

Un cuscinetto quasi sradicato.

20/1/2009

Lascio passare la giornata per consentire la presa visione da parte dell’officina che dovrà effettuare la riparazione.

21/1/2009

Questa mattina alle ore 9,30, scopro con rammarico che il cambio non è ancora arrivato presso l’officina di revisione di Bologna, chiamo l’assicurazione e mi dicono che per “velocizzare“, hanno dirottato tutto ad un’altra officina, tendo di chiederne il recapito telefonico, ma dopo il prefisso 015 (Biella) una voce blocca l’interlocutore “lei non è autorizzato a conoscere i riferimenti dei nostri fornitori“.

L'ingranaggio della 5°.

L'ingranaggio della 5^.

Preciso che il mio scopo è cercare d’impedire che il guasto si riproponga, non solo entri classici 12 mesi, ma anche ovviamente dopo.

Mi viene assicurato il loro massimo impegno anche in questo fronte, mostro un pò di perplessità su quanto loro riescano poi a mantenere questi “impegni”, questo guasto mi era stato diagnosticato come risolvibile in una settimana massimo, ad oggi sono giusti 14 giorni!

Tralascio le scusanti varie (la colpa per loro è: del corriere; mia che non ho voluto spendere; del meccanico che non sa imballare;  ecc.), faccio ancora presente che la lista dei costi aggiunti si sta allungando e potrebbe anche arrivare fino ad un avvocato, essendo loro la responsabilità oggettiva di tutta l’operazione.

Rimaniamo come al solito, mi viene detto un perentorio: “Effettuo un ulteriore sollecito, di più non posso!“, ed io … aspetto …😦

Ciò che resta di altri ingranaggi.

Ciò che resta di altri ingranaggi.

22/1/2009

Questa mattina ho telefonato ancora all’assicurazione … disarmante!!!

E’ prevista la consegna al meccanico, previa telefonata, verso i primi giorni della settimana prossima … non ho parole!!!😦

23/1/2009

Alle ore 8 ho ricevuto la telefonata dal mio meccanico, m’informava che l’assicurazione gli ha comunicato l’invio del volano, ma non il riconoscimento della frizione, io l’ho fatta ordinare ugualmente, almeno risparmio sulla mano d’opera e poi, con questa esperienza, è stata sollecitata non poco.

UN altro cuscinetto cotto e rovinato.

UN altro cuscinetto cotto e rovinato.

Ho anche cercato di far presente all’assicurazione la differenza che c’è tra sostituire solamente una frizione (materiale di consumo) e sostituire la frizione per colpa del danno al cambio … ovviamente si sono appellati al “regolamento”, sempre e solo a senso unico e mai verso l’utente.

24/1/2009

Sono passato dal meccanico, un pò per solidarietà con il suo impegno, un pò per recuperare la piletta dello scarico del piano cottura che l’ho scoperta rotta durante una cena.

Alti segni dei colpi ricevuti.

Alti segni dei colpi ricevuti.

Mi sono poi recato dal concessionario per acquistarne una nuova e qui ho scoperto un interesse insperato a questa triste vicenda, da parte del proprietario in prima persona.

Hanno immediatamente chiamato un dirigente della Mapfra, il quale entro martedì farà sapere qualcosa in merito.

Tanto non potrei fare altro che aspettare, almeno ora c’è qualcuno in più che s’interessa.

26/1/2009

Il dirigente Mapfra, contattato dal concessionario, risponde che per lui il guasto è stato aperto il giorno 15/1 e che domani il cambio sarà inviato al meccanico.

Inutile commentare l’inesattezza, tanto più con il concessionario che sta facendo da tramite, non resta altro che constatare i fatti.

27/1/2009

Alle ore 9 ho chiesto informazioni all’assicurazione, mi confermano che il cambio partirà oggi verso il meccanico, domani massimo sarà da lui.

Con oggi sono giusti 20 giorni … e ancora non c’è un arrivo all’orizzonte.😦

29/1/2009

Dopo l’interessamento del concessionario ho provato lasciare passare ben 2 giorni, ma questa mattina, visto che il cambio non era ancora arrivato, ho chiesto lumi.

La risposta è stata sempre la stessa, da ormai 21 giorni, “Deve aspettare, … perché è sul camion in consegna …“, l’unica cosa che ho saputo è che dovrà arrivare il cambio ed il volano bimassa assieme.

Il pagamento poi sarà previa fattura intestata a loro, con pagamento a fine mese, dopo 30 giorni, pertanto per ritirare il camper, dovrò anticipare io ed accollarmi anche lo scoperto fino al risarcimento.

Nel pomeriggio ho chiesto ancora l’aiuto del concessionario per cercare di far includere anche il costo della frizione, almeno come parziale risarcimento del grande disagio subito, mi faranno sapere.

30/1/2009

Ho passato tutta la mattina correndo appresso alle telefonate, prima dal meccanico e poi all’assicurazione, ma del cambio non se n’è saputo nulla.

L’assicurazione ha perfino accettato di chiamarmi sul mio cellulare per cercare di sapermi dire qualcosa oltre l’assicurarmi che “è in consegna”.

Alle ore 14.30 il corriere è finalmente arrivato dal meccanico, ora possono partire i lavori di rimontaggio, nel frattempo ho chiesto al meccanico la fattura intestata a Mapfra e poi ci penseremo.

6/2/2009

Ho lasciato passare la settimana in modo che il meccanico potesse finire di rimontare tutto, ci sono anche stati 2 giorni di neve che hanno bloccato l’attività, ricordo che il ponte è all’aperto.

Questa mattina ho preso un giorno di ferie per dedicarmi alla chiusura del “problema”, però al collaudo è risultata la 5^ marcia, ancora rumorosa, questa volta è solo un fischio, soprattutto al rilascio dell’acceleratore.

Ho immediatamente contattato l’assicurazione prima e poi anche il concessionario, l’intervento di quest’ultimo ha permesso di prendere in considerazione lo smontaggio e il re-invio alla rettifica del cambio, con la speranza di vere risolto tutto entro la settimana.

Mi sono fatto fare 2 fatture, entrambe intestate a Mapfre, una per l’importo che mi riconoscono € 192, pari a 4 ore di mano d’opera più iva e l’altra di € 670,92 con tutto il resto che per il momento l’assicurazione non mi vuole riconoscere.

Devo pagare il meccanico per poter portar via il mezzo e poi non mi sembra corretto che sia lui a doversi sobbarcare anche il costo, oltre che il fastidio di avere il camper per un mese sull’unico ponte esterno.

Nel frattempo utilizzerò il camper nel we fino a S. Martino in Rio (RE), 500 km che anno solo confermato l’esistenza di questo fastidioso rumore, inaccettabile da parte mia.

9/2/2009

Questa mattina il meccanico rismonterà tutto, ho contattato l’assicurazione e la ditta di revisione, per cercare di far risaltare il difetto strutturale iniziale.

Intanto ora so chi ha eseguito il lavoro di rettifica, la ditta Torre S.r.L. di Gaglianico (BI), a cui ho provveduto immediatamente ad informarla con una telefonata, spiegando all’interlocutore che l’ho collaudato per 500 km e non con un semplice giro dell’isolato.

10/2/2009

Alle ore 10,30 vengo a sapere che lo spedizioniere non è ancora passato a ritirare il cambio, ormai è una delle tante e tristi realtà, informo immediatamente l’assicurazione e anche il concessionario.

Non essendo ancora passato nessuno nel pomeriggio, mi garantiscono che entro le ore 18 ci sarà il ritiro.

11/2/2009

Sono le ore 15.30, il cambio è ancora dal meccanico, il quale nel frattempo s’era anche offerto di consegnarlo allo spedizioniere, ma questi non ha voluto.

L’assicurazione cerca di tranquillizzarmi dicendomi che “lunedì 16 il suo cambio sarà dal suo meccanico, perfettamente revisionato e sistemato”, ho fatto presente che mi è difficile credere ad un’affermazione di questo tipo, visto che ormai sono passati 40 giorni dall’inizio e l’unico risultato è un cambio che fischia.

Ho messo al corrente ancora il concessionario, che mi ha garantito le stesse tempistiche … purtroppo ho un triste presentimento, spero tanto di sbagliarmi.😦

12/2/2009

Scopro con sollievo che il corriere è passato al ritiro dal meccanico ieri sera alle 19, ho chiamato il rettificatore che mi ha assicurato che sostituiranno tutto il gruppo della 5^ marcia, sincronizzatore compreso in modo che lunedì 16/2 il cambio intero potrà essere di ritorno.

13/2/2009

Nella mattina scopro che l’officina di rettifica ha inviato ieri sera il cambio al mio meccanico.

Alle ore 15,30 ricevo la chiamata dalla mia officina che il camper è pronto, ma la 5^ marcia continua a fischiare, meno dell’ultima volta, ma non è silenziosa.

Chiedo un appuntamento presso un concessionario Ford per ottenere una perizia, avviso l’assicurazione ed il concessionario, il quale attende il responso.

Nel frattempo l’assicurazione pagherà il meccanico per il ritiro del mezzo di domattina e poi si vedrà.

14/2/2009

Questa mattina alle ore 9,30 ho recuperato il camper dal meccanico, ho provato anche a far periziare il rumore dal meccanico Ford che conosce la mia officina, ma non se l’è sentita.

Nel dirigermi ad un altro concessionario Ford ho provato a tirare un pò la 5^, questa mattina mi è stato detto che il mio meccanico ha passato del tempo al telefono con il rettificatore della ditta Torre, facendo più prove e riscontrando il difetto sempre dopo gli 80 Km/h.

Il concessionario l’ho trovato, ma purtroppo anche dopo un veloce collaudo, non c’è stata la strada sufficientemente libera per provarlo con calma, ci siamo accordato per la settimana di fine febbraio, al ritorno da Lione.

Nel pomeriggio ho voluto percorrere l’autostrada A4 nelle uscite da Trezzo a Cavenago e viceversa, l’ho lanciato a 125 km/h, provando a rilasciare più volte l’acceleratore, ma non sono riuscito a sentire nulla.

A questo punto aspetterò lunedì mattina per chiedere delucidazioni al rettificatore della ditta Torre e poi deciderò cosa fare.

16/2/2009

Il rettificatore mi tranquillizza, secondo lui è una questioni di adattamento di tutti gli ingranaggi, poiché sono stato tutti completamente smontati e ripuliti.

Adesso non mi rimane altro che credergli e collaudarlo in strada, ho un anno di tempo.

23/2/2009

Il viaggio a Lione, andata e ritorno, dal punto di vista meccanico, è stato perfetto, il cambio e tutto il resto della meccanica ha dato il massimo, senza nessun problema.

Ora vedremo per il rimborso, tempi e quantità, prevedo già tempi lunghi, ma ne riparlerò qui a tempo debito.

Di sicuro, in questo intervento, l’assicurazione Mapfra non è stata all’altezza della situazione, rivelandosi imprecisa ed incapace di governare centralmente, così come una giusta sala di regia dovrebbe fare.

Imprecisi nel:

  • definire i punti essenziali, come fare il preventivo, sarebbe bastato un fax inviato dal call center di 1° livello e si sarebbero dimezzati i tempi iniziali.
  • proporre un’officina adeguata al mezzo assicurato.
  • proporre un mezzo sostitutivo adeguato.
  • governare lo spedizioniere, assicurandosi sull’affidabilità e la correttezza, io ho avuto i citati problemi nel giro di un centinaio di chilometri, figuriamoci all’estero.
  • poca considerazione sui suggerimenti dati dal cliente.
  • inutile arroganza e sufficienza degli operatori, sin dall’inizio il loro comportamento è sempre stato irritante e volto a minimizzare gli eventi accaduti.
  • tutti questi difetti hanno portato il tempo di fermo del veicolo a ben 37 giorni, mentre in realtà sarebbero bastati 3 giorni, ad essere larghi.

Tanto più che si sono definiti come primi sul mercato, probabilmente fin che si tratta di organizzare un recupero di un veicolo, non ci sarà problema, ma per questo non serve un’assicurazione, basta l’Europ Assistance, € 15 sulla polizza assicurativa che già ho.

4/04/2009

Non ricevendo notizie sul rimborso, ho telefonato all’assicurazione e ho scoperto che sono ancora in attesa delle fatture originali, a me non era stato detto nulla, ma ormai non importa, il mio giudizio su di loro è già abbastanza devastante.

Ho inviato oggi la raccomandata R.R. con le fatture, mia e del meccanico, vediamo quanto ci metterà ad arrivare il rimborso e poi di quanto sarà l’importo.

19/03/2009

E’ arrivato il bonifico di € 192, alla fine, fra una cosa e l’altra, ho speso a mio carico € 800, ho la frizione nuova, la cinghia secondaria nuova, ma ho anche il dubbio sulla 5^ … fin che dura!

Bye  Maurizio


Azioni

Information

4 responses

24 02 2009
isidoro

ciao… ed io che come un mona ci avevo scherzato sopra…..
Che razza di guerra hai dovuto fare!!!! Va bè, c’è stata anche la complicità del tempo, però che tristezza.
Vedendo quel cuscinetto fuso, mi son posto una domanda: perchè? Perchè si rompe l’ ingranaggio della quinta previa o post fusione del cuscinetto? Non è che per caso (guarda che so che la scatola del cambio è sigillata e non c’è possibilità alcuna di intrvento) non ci fosse olio nella scatola del cambio? Attendo una risposta e poi andrò direttamente all’ officina autorizzata Fiat.
Ciao e tanti tanti auguri soprattutto perchè il tuo entusiasmo non merita cotanta sfiga.
ciao isidoro
PS piacere di vederti in skimountaineering

24 02 2009
maurito54

Ehhh Isidoro … non temere, un pò d’ilarità dagli amici aiuta a stemperare un pò l’atmosfera.

Per l’olio, so che non mancava, almeno originalmente, e Paolo 61 su CoL ha confermato il difetto strutturale.

Per i Fiat, più o meno di quel periodo, so che si mangiavano l’olio, ma tu dovresti essere apposto.

Di solito, se non ci sono trafilature, l’olio è a vita, ma forse in occasione di grandi viaggi, un controllino non guasta.

Per la sfiga … ho le spalle grosse e la testa dura!😀

Di fronte a quelle stupende foto, ho un timore reverenziale … ne rimango super affascinato … complimenti a voi!!!🙂

Bye Maurizio

27 02 2010
Luciano

Ho letto con molto interesse della tua vicenda, anche perché anch’io ho acquistato un camper usato con garanzia meccanica fornita dalla medesima assicurazione.
La scorsa estate in Croazia dopo aver spostato il camper, all’interno di un campeggio, la batteria motore non da più segni di vita…….chiamo il servizio di assistenza dell’assicurazione e mi rispondono che vedranno di mandarmi un carro attrezzi entro la giornata (erano le 9,30 del mattino).
Gli rappresento che proprio davanti al camping c’è un centro di assistenza Iveco (ho un Iveco Daily 35 C 18), ma non ne vogliono sapere……decidono loro chi dovrà intervenire sul camper.
Stufo di tale comportamento, dopo un paio d’ore, vado a piedi all’Iveco e convinco un meccanico a venire a vedere il camper. Dopo 10 minuti il camper è in moto; un cavo della batteria non faceva bene contatto.
Il meccanico non voleva essere pagato, gli ho lasciato 20 € per una bevuta ed ho annullato la chiamata con l’assicurazione.
A casa mi sono informato presso una grossa officina IVECO il cui titolare mi ha informato che la sua officina non lavora con quella assicurazione perchè non gli permette di fare i lavori “per bene”……quindi di qualsiasi intervento dell’assicurazione non ne vuole sapere.
Credo che sia una truffa bella e buona ai danni di noi utenti finale.

Complimenti per il tuo sito.
Il tuo modo di documentare i viaggi è veramente bello……complimenti.

Saluti Luciano

28 02 2010
maurito54

Grazie Luciano per il tuo commento,
l’intento di questo blog è proprio questo: condividere le comune esperienze, al fine di metterle a disposizione di chi potrebbe averne di bisogno.

Sono contento che tu abbia potuto risolvere al meglio per te.

Buone cose per il futuro.

Bye Maurizio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: