No al “Punto 9”.

12 10 2009

20/10/2009

E’ stato redatto da ANCC un nuovo testo, revisionando un pò tutti i punti sui suggerimenti comportamentali, ma soprattutto eliminando completamente il testo del Punto 9 in discussione.

Questo è il nuovo testo:

Punto 9. Viola il comma 2 dell’articolo 157 del Codice della Strada il sostare con motore acceso.
Punto 10. È sanzionabile lo stazionare con l’autocaravan non rispettando i dettami del comma 2 dell’articolo 185 del Codice della Strada.

Per chiarezza, l’Art 157, comma 2 dice:

2. Salvo diversa segnalazione, ovvero nel caso previsto dal comma 4, in caso di fermata o di sosta il veicolo deve essere collocato il piu’ vicino possibile al margine destro della carreggiata, parallelamente ad esso e secondo il senso di marcia. Qualora non esista marciapiede rialzato, deve essere lasciato uno spazio sufficiente per il transito dei pedoni, comunque non inferiore ad un metro. Durante la sosta, il veicolo deve avere il motore spento.

Mentre l’Art. 185, comma 2, sempre del CdS, dice:

2. La sosta delle auto-caravan, dove consentita, sulla sede stradale non costituisce campeggio, attendamento e simili se l’autoveicolo non poggia sul suolo salvo che con le ruote, non emette deflussi propri, salvo quelli del propulsore meccanico, e non occupa comunque la sede stradale in misura eccedente l’ingombro proprio dell’autoveicolo medesimo.

Questo è il nuovo documento completamente rivisto, da leggere nella sua interezza, perchè racconta con precisione l’evoluzione del mondo camperistico in Italia, giusto riconoscimento che va attribuito alle lunghe battaglie sostenute da ANCC in questi anni:

Il punto sulla autocaravan al 19/10/2009.

A questo punto non mi rimane altro che ringraziare e riconoscere ad ANCC il merito di aver preso in esame il dissenso e di aver confermato così, la sua competenza e rappresentanza del camperismo in Italia.

Un grande ringraziamento va anche ai 299 firmatari della petizione, che saranno tutti contattai via email, consegnando loro il testo modificato, anche grazie all’impegno di tutti.

La storia dalle origini.

Dal 15/6/2009, sul forum di CamperOnLine, c’è una discussione, oltre che interessante, di sconvolgente interesse, riguardo proprio il mondo camperistico.

Chi vuole potrà leggere tutto dall’inizio, ma riassumendo, posso dire che l’Associazione Nazionale Coordinamento Camperisti (da adesso ANCC) ha redatto un vademecum riassuntivo sui comportamenti del camperista.

Va detto da subito che non è mia intenzione insultare o offendere nessuno (persona od ente che sia), ma solo esprimere democraticamente il mio parere, oltre che il mio più profondo dissenso, alla presentazione di questo articolo incriminato ed al suo significato pratico.

Per questo invito chiunque voglia partecipare a questa iniziativa, ad attenersi ad un comportamento civile e consono di chi vuole cercare di ottenere un risultato positivo e non inutili perdite di tempo e soldi, magari con azioni legali che potrebbero travisare l’obbiettivo comune.

Riconosco che ANCC ha fatto molto per il mondo del camperismo italiano, fin dalle sue origini, ma la proposta di questo Punto 9 è uno spiacevole scivolone; non ho però nessuna intenzione polemizzare o giudicare ANCC in questo blog.

A tutti è concesso di sbagliare, solo chi lavora può commettere errori, così come a tutti è concesso di rimediare e non c’è nessun disonore al rimedio.

Sono 16 punti che riguardano varie attività camperistiche sui servizi, li possiamo leggere nella loro interezza in questi documenti ufficiali di ANCC, disponibili anche dal loro sito e da qui scaricabili, in formato pdf:

Sviluppo turistico itinerante 2010

I Tabù trasformati in successi

Tra questi punti, tutti condivisibili, quello che risulta stonato, proprio al mondo camperistico, è il:

Punto 9: Per evitare che si verifichino incendi, l’impianto elettrico e l’impianto gas devono essere chiusi allorquando l’autocaravan è in sosta senza la presenza di almeno uno degli occupanti.

Nella pagina successiva poi, si arriva alla aberrante definizione di “quando” il camper rimane incustodito:

Vale ricordare che l’autocaravan rimane senza l’equipaggio:

  • con frigo spento, in primavera / estate, circa dalle ore 9 alle ore 12 – dalle ore 15 alle ore 18 – dalle ore 21 alle ore 23 per recarsi in spiaggia o visitare una cittadina.
  • con riscaldamento spento, in autunno / inverno, circa dalle ore 9 alle ore 12 – dalle ore 15 alle ore 18 – dalle ore 21 alle ore 22 per recarsi sulle piste da sci o visitare una cittadina.

E’ chiaro ed ammirevole l’intento di ANCC di affrontare un grave problema: la possibilità, seppur remota, che un camper prenda fuoco e che possa incendiare altri camper e/o cose a lui vicine, con conseguenti difficili se non impossibili risarcimenti.

C’è da dire che forse questo triste e grave evento è anche possibile prevenirlo con la massima diffusione delle basilari norme di manutenzione e di comportamento, compreso magari l’obbligo di stipulare un accessorio assicurativo come l’incendio verso terzi.

Ho preparato un testo che poi ho condiviso con altri ed inviato più volte, cosa che suggerisco ancora di fare, a chiunque mi sta leggendo, alla casella info@ di ANCC:

Buon giorno,
sono un camperista e sono venuto a conoscenza dell’esistenza, all’interno del vademecum del camperista, di una proposta che la vostra organizzazione sta cercando di portare avanti e, prima che sia inevitabilmente troppo tardi, vi chiedo cortesemente di rivalutare il punto in oggetto e che riporto per intero:

9) Per evitare che si verifichino incendi, l’impianto elettrico e l’impianto gas devono essere chiusi allorquando l’autocaravan è in sosta senza la presenza di almeno uno degli occupanti.

In questo caso, per chiunque possegga un camper, sarebbe impossibile lasciare il veicolo fermo, nel regolare rispetto dell’Art. 185 del CdS e con il frigorifero acceso, quindi si vieterebbe implicitamente di sostare ai camper, soprattutto in estate.

Questo metterebbe a repentaglio la validità di medicinali indispensabili, oltre che la salute di chi ne dovrebbe avere bisogno, oltre che impedire l’uso di un veicolo regolarmente ammesso alla circolazione.

Peraltro mi preme rilevare che il modo giusto per evitare incendi non è avere a bordo almeno un occupante, ma disporre di un impianto realizzato secondo le norma tecniche di buona fabbricazione ed in regolare stato manutentivo.

Grazie per l’attenzione

L’invio di mail manuali, soprattutto se limitate ad una al giorno, non è da confondere con il così detto mailbombing, prodotto da programmi appositi volti all’invio di innumerevoli mail, azione illecita e vietata, oltre che dalla legge, anche dalla morale: non ha nessun senso intasare una casella di mail senza poter controllarne il contenuto.

Il diritto alla sosta con il camper è un diritto sancito e tutelato dall’Art. 185 del Codice della Strada, mi sembra doveroso tutelare questo nostro diritto con qualsiasi mezzo lecito, democratico e rispettoso, delle altrui persone, ma anche dei nostri diritti.

E se non fosse possibile utilizzare le utenze a gas, (p.e. il frigo a gas quando si sosta in pubbliche strade/parcheggi), i cibi in esso contenuti andrebbero a male, cosi’ come non sarebbe possibile conservare dei medicinali che richiedono basse temperature.

Ovvero se tale divieto/limitazione dovesse essere attuato, sarebbe la fine del camperismo “libero” inteso come la possibilita’ di poter sostare ANCHE in pubbliche strade/parcheggi pur nel rispetto dell’art. 185 CdS.

NoPunto9b

E’ iniziata la petizione per la raccolta delle firme dei dissenzienti, dobbiamo essere in tanti e forse anche di più.

Sottoscrivi la petizione: è il TUO momento di agire!

C’è anche la possibilità di rispondere ad un veloce sondaggio, rivolto a tutti, dove è possibile rispondere una sola volta:

Sei favorevole o contrario all’applicazione del Punto 9?

Io, più di così, non posso fare, ma adesso tocca a te, che mi leggi, contatta il numero maggiore di camperisti ed informa loro di questa nuova regola che, se riconosciuta dal Ministero competente e tradotta in legge, potrebbe impedirci di utilizzare il nostro camper, mezzo unico di svago per noi e la nostra famiglia.

Non ci rimarrebbe che andare per forza in un campeggio ed area attrezzata, non ho nulla in contrario, ma mi piacerebbe che fosse una libera scelta, non un obbligo di legge.

Questo argomento è presente anche su Facebook con un Gruppo “No al Punto 9” e l’iniziativa è anche appoggiata dal “Movimento Camperisti“.

Bye   Maurizio


Azioni

Information

56 responses

12 10 2009
Davide

La sicurezza è fondamentale in tutto. Per raggiungerla non è però possibile imporre limitazioni al limite del lecito a tutti indistintamente.
E’ vero che la libertà di ognuno finisce dove inizia quella degli altri, per questo ritengo che la proposta presentata con l’articolo 9 sia un atto di prepotenza. Con tale proposta l’ ANCC si arroga il diritto di rappresentanza anche di tutti quei camperisti che, come me, non solo loro associati. Dove finisce la loro libertà?
Che diritto (o interesse) hanno nel cercare di relegarmi in un campeggio?
Con che diritto stilano tabelle orarie per la presenza in camper (ma quanti anni hanno?)?
E’ vero che chi lavora non sbaglia.. ma una proposta del genere andava meglio articolata, esposta e sottoposta al giudizio di tutti i camperisti.
Per questo esprimo con vigore la mia contrarietà al punto 9 così come è stato presentato.

12 10 2009
maurito54

Grazie Davide!

Bye Maurizio

12 10 2009
BRIGSUPER

contrario; praticante, poichè tutti gli impianti gas sono sotto termocopia e gli elettrici sotto fusibili, pertanto dovrebbero essere sicuri, poi, aggiungo che le cause di incendio possono essere molteplici (barbecue, fai da te, ecc.) e non imputabili all’orario ed alla presenza fisica, penso sia più importante dotarsi tutti di un estintore a bordo, per sè e per gli altri, ………io, la penso così. ciaooooo

12 10 2009
isidoro

personalmente ho pernottato sempre o quasi sempre in campeggio o AA.
Ciò era una mia libera scelta.
Altra cosa è impormi di sostare sempre in suddette strutture.
E che cavolo: se l’AA o campeggio sono delocalizzati rispetto alle mie necessità, mi vieti una possibilità? Perche?
Blocchiamo tutte le automobili che funzionano a gpl? Ma proprio adesso che lo stiamo incentivando?
I sistemi di sicurezza degli impianti dei camper, sono attualmente paragonabili ai sistemi di iniezione delle autovetture!!!

Sai che pacchia per gestori di campeggio se andasse in porto un regolamento degenere!
Altro che farti pagare minimo tre notti ogni finesettimana !
E gli skibus invernali gestiti dai campeggi…altro che gratis!!
…E questi, peraltro da me mai eletti, votati, o con un minimo di adozione: vorrebbero impunemente rappresentarmi?
Sarebbe opportuno conoscere la percentuale dei loro affiliati rispetto i camper immatricolati
Che non venga fuori che rappresentano men che “quelli di Dova”.
Cosa che succederà se perdurassero in questa logica.
No, all’ articolo nove.
ciao Isidoro

13 10 2009
maurito54

Grazie Brig ed Isidoro, i vostri ragionamenti son così logici, che pare difficile non comprenderli.

Bye Maurizio

13 10 2009
Ivano

Ciao Maurizio,
grazie 1000 per l’ottima iniziativa !

Io ho gia’ :
– votato
– pubblicato sul sito del Movimento Camperisti
– ed ora andro’ a diffondere quanto piu’ possibile

Ciao,
Ivano

13 10 2009
maurito54

Grazie a te Ivano, la tua efficienza è impareggiabile!🙂

Bye Maurizio

13 10 2009
Sergio

Sono un iscritto a ANCC ma non sono per niente d’accordo sul punto in oggetto e il mio voto è stato dato in quest’ottica.
Non vedo nessuna connessione tra uso di apparati di bordo e incendio, allora in casa non si usa mai il riscaldamento se non si è presenti?….
Con l’evoluzione tecnologica si è registrato da almeno una decina di anni un aumento della possibilità di incendio in un sinistro tra auto recenti a benzina, pur con la presenza di interruttori inerziali, cosa che non avveniva quasi mai fino all’avvento dei sistemi di iniezione elettronica che hanno pressioni di esercizio ben + alte dei vecchi sistemi a carburatore, eppure nessuno dice di togliere dalla strada le nuove auto pur di salvare vite umane….
Strano mondo……

13 10 2009
maurito54

Grazie Sergio, condivido in pieno.

Bye Maurizio

14 10 2009
Luca

Ciao ragazzi da associato ANCC nella persona del Sig.Ciolli o mandato una e-mail di disaccordo dell’Art.9 Luca Pd

14 10 2009
roberto

sarei curioso di sapere se l’ associazione ha proposto il punto 9 confrontandosi con i camperisti che vorrebbe rappresentare oppure no in quanto non mi sebra di riscontrare una maggiornaza di opinioni favorevole prendendo spunto dalle discussioni sponatanee che si leggono sui forum di settore.
Il fine e’ lodevole ma il percorso , a mio avviso non e’ corretto.
E’ come se si volesse limitare il numero degli incidenti stradali vietando alle auto la circolazione al di fuori delle piste e dei circuiti sportivi provvisti di safety -car e pronto intervento immediato.

14 10 2009
Antonio Calosci

Quali interessi si celano sotto tale osceno articolo?

La ANCC si sta mangiando in un sol boccone tutte le presunte cose buone che avrebbe fatto nel passato.

Gli associati dovrebbero disdire la tessera e non assicurare il proprio camper con l’assicurazione che sponsorizza la ANCC.

Solo di fronte a questo forse capiranno e potranno fare marcia indietro, sempre che non sia troppo tardi!!!

14 10 2009
maurito54

Grazie Proff, Roberto e Luca,
non credo che sia stato chiesto a nessuno, associato o no, di sicuro ci sono motivazioni “a noi non date da sapere”, ma non importa, continuiamo nella protesta civile.

Bye Maurizio

14 10 2009
Conte Carlo Alberto

NO al punto 9

14 10 2009
Luciana

NO!

14 10 2009
maurito54

Grazie anche a Carlo Alberto e Luciana.

Bye Maurizio

14 10 2009
Benedetta

Ciao a tutti,
non sono associata ancc anche se pensavo di iscrivermi proprio quest’anno, cosa che ovviamente NON farò, anche perchè ho ricevuto una mail molto scortese in risposta alla mia.
Praticamente il signor Ciolli non mi risponde perchè non mi conosce e non ho messo il mio indirizzo sulla mail. Da notare che mi sono qualificata con nome e cognome….bah!

14 10 2009
massimo

No al punto 9,e basta.

14 10 2009
maurito54

Grazie Benedetta e Massimo, non preoccupatevi, se siamo corretti e non offendiamo, non ci sono gli estremi per nessuna querela.

Bye Maurizio

14 10 2009
enzo

l’ennesima assurdità al servizio dei camping?? bravi bella associazione già cancellata dai miei pensieri….magari si impegnassero cosi tanto x gli euro 0 1 2
e complimenti anche al loro sponsor assicurativo unìaltro modo x non pagari i danni??
enzo

15 10 2009
skipper50

Ritengo che l’Art 9 sia una ssurdità dettata da interessi economici.
Come già detto, gli inpianti elettrici e a propano sono omologati e protetti dalle case costrutrici.
VERGOGNA.
Domenico

15 10 2009
maurito54

Grazie anche a voi, Enzo e Domenico.
State in pista che ci saranno altre iniziative pacifiche.

Bye Maurizio

15 10 2009
Benedetta

Io mi rifiuto di fornire il mio indirizzo di casa (perchè dovrei farlo? e soprattutto senza neppure sottoscrivere un’autorizzazione al trattamento dei dati personali).
Comunque nome e cognome non costituiscono ANONIMATO, si vede che ignorano anche l’italiano perchè questo è quanto hanno risposto (elimino nome e cognome del rispondente):
Preg. Benedetta XXXXXXXXXXXXXX,
Visto che noi ci qualifichiamo con nome, cognome ed indirizzo e lei persiste
nel rimanere anonima (esistono degli omonimi quindi il suo solo nome e
cognome non è sufficiente) presteremo attenzione alle sue corrispondenze
solo per valutare se le stesse rimangano nel diritto di una valutazione
diversa oppure comprometteranno la mia e nostra immagine ed onore.

15 10 2009
maurito54

Per il trattamento dei dati personali, potresti chiedere come viene rispettato, è un tuo diritto, in effetti io non ci avevo pensato, ma è una legge dello Stato.

Bye Maurizio

15 10 2009
Benedetta

Non solo li ho resi edotti del significato di ANONIMATO spiegando loro che viene dal greco (senza nome) ma ho speso del tempo a spiegar loro anche come funziona la legge sulla privacy ed ho inviato anche il link alla legge stessa, depositata sul sito del ministero.
Resta il fatto che un’associazione che risponde così gioca in difesa e dà da pensare.
Ho scritto anche all’Anfia, aspetto notizie.
Nel frattempo ho diffuso in vari posti la notizia.

15 10 2009
roberto

come ex- associato del coordinamento, avevo per ora pieno rispetto delle battaglie portate avanti da Ciolli e company,in favore della categoria;se ciò fosse vero e accadesse, in un sol colpo si son bruciati tutto quello che erano riusciti a fare di buono in questi anni
Come dirigente di un camperclub esperimo sdegno e disaccordo estremo per quanto illustrato, in special modo nell’art.9, dettato solo da interessi commerciali
Scriverò ovviamnte due righe anche la presidente del coordinamento

15 10 2009
maurito54

Bravissima Benedetta! Hai centrato il punto!

Grazie anche a Roberto, nessuno nega il plauso a ciò che ANCC ha fatto nel passato, anzi, sono certo che tutti noi gliene siamo grati.

Ciò non toglie che questo è un autogol e l’essere d’accordo sul passato di ANCC, non significa dover accettare per forza questo principio che viola la libera circolazione di tutti.

Bye Maurizio

15 10 2009
sborfy

NO al punto 9 (ho appena votato)
concordo col sig. Antonio Calosci
Quali interessi si celano sotto tale osceno articolo?

sono ass. con la società sponsorizzatrice
ma sarà mia cura alla scadenza passare ad altra compagnia
e fare quanta + pubblicità negativa possibile

NO al punto 9

15 10 2009
Benedetta

Vi invito a visitare il forum di Turismo itinerante, ci sono persone che assicurate con la VITT hanno subito il furto del camper e non sono state risarcite perchè, hanno risposto in sede, hanno subito molti furti e per adesso non pagano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

http://www.turismoitinerante.com/turitcafe/showthread.php?p=55674#post55674

15 10 2009
jana

Grazie a Benedetta di aver diffuso problema del punto 9 anche su altri siti. Votero no al punto 9.
Salutoni Jana

15 10 2009
Benedetta

Jana ho chiesto il parere della nostra di associazione ma per ora la mia mail non è stata autorizzata nè è stato autorizzata la mail in cui dicevo che l’articolo 9 è stato portato al ministero, eppure io ho inviato le mie mail qualche ora prima che venisse autorizzata la tua.
A pensar male si fa peccato….

15 10 2009
maurito54

Grazie anche a Sborfy e Jana, non entriamo però nel giudizio, ci porterebbe distanti dall’obbiettivo, qualsiasi “cosa” ci fosse sotto.

Bye Maurizio

15 10 2009
Giorgio

Punto 9? meglio il punto G😉 !!!!!

No, non se ne parla proprio.

15 10 2009
cucciolotto

no al punto 9

15 10 2009
Benedetta

Sulla privacy tutto tace, mi hanno rimandato la solita email minatoria di azioni legali ma senza dir nulla sul trattamento dei dati……

15 10 2009
maurito54

Grazie Giorgio e Cucciolotto.
Benedetta, per il momento non insistere, ci stiamo informando e poi vediamo cosa e come fare, anche per la privacy.

Bye Maurizio

16 10 2009
sergio

Credo che la nostra sia una giovanissima democrazia e guarda caso c’è sempre qualcuno che vuole decidere al posto di altri. sono film già visti e ho idea che ne vedremo ancora molti

16 10 2009
Benedetta

A volte ci sono anche …conflitti di interessi nascosti, però occorre scoprirli e non è semplice, non ci si può affidare al passaparola……..

16 10 2009
Benedetta

Sto scrivendo a tutti i camper club locali sollecitando una loro risposta perchè non fate altrettanto anche voi in modo che qualcuno dica la sua?
Vi posto la mail tipo che ho scritto io:

Buongiorno,
ricevo sempre le vostre newsletter che trovo interessanti.
Ultimamente nel mondo del camperismo si sta discutendo del famigerato articolo 9 che l’ANCC ha presentato in sede ministeriale e che se messo in pratica impedirebbe al camperista che non si trova in campeggio di non poter tenere accese le utenze.
Nessun grande camper club pare sia interessato a discutere di una cosa così deleteria che porrebbe serie limitazioni al turismo itinerante e che potrebbe addirittura decretarne la fine.
In molti ci stiamo attivando contro tale norma ma non leggiamo nessuna presa di posizione da parte dei camper club che dovrebbero rappresentare i camperisti.
Come mai? Da che parte state?
Vi invito a leggere qui quanto sta accadendo:
https://maurito54.wordpress.com/2009/10/12/no-al-punto-9/

Grazie per la vostra cortese risposta che vorrete gentilmente fornirmi.

16 10 2009
maurito54

Grazie Sergio, l’importante è che questo film, ce lo giriamo da noi e non lo lasciamo girare da altri.

Vedrai Benedetta, che alla fine tutto sarà più chiaro … da solo.

Su Facebook ci sono stati altri Camper Club che hanno aderito alla nostra petizione, l’importante è continuare a parlarne, per il momento, cerchiamo di lasciare perdere le polemiche, arriverà anche quel tempo.

Bye Maurizio

17 10 2009
Benedetta

Oggi la petizione ha raggiunto le 200 firme!!!!
Solo ieri erano 80!

18 10 2009
Tonio66

Possibile che ogni giorno il primo che si sveglia detta legge ?
NO al punto 9

Tonio66

18 10 2009
alessandro

Buongiorno, sono un camperista da 5 anni giovane rispetto a molti di voi, ma il tempo mi è stato sufficinte per capire e apprezzare il mondo itinerante in camper sino al punto di voler cambiare il mio mezzo con uno nuovo, ma sinceramente con tutto quello che si sta muovendo con il punto 9 mi è passata la voglia.
Viene da pensare chi propone certi articoli sul mondo itinerante in camper non sa di cosa parla.
Vediamo molti equipaggi di giovani famigli con bambini ancora lattanti, penso a tutto ciò che andrebbe tenuto in frigo per garantire il nutrimento con prodotti sani e non avariati, ma il punto 9 condannerebbe pure questi piccoli.

Vista la crisi economica che sta mettendo a dura prova tutti noi l’art9 fa si che le persone come me e tanti altri rinuncino ad investire su nuovi mezzi dando una mano alla nostra economia.

Noooooooooooooooooooooo! al art 9

19 10 2009
maurito54

Grazie Tonio e Alessandro, quando le cose non vanno bene, non è giusto abbandonare il campo, ma è un nostro dovere combattere per raddrizzarle; solo noi possiamo tutelare i nostri interessi.

Bye Maurizio

19 10 2009
rory

Grazie dell’informazione.
D’accordo, ho Votato No al punto 9.

Rory

19 10 2009
maurito54

Grazie Rory!

Bye Maurizio

20 10 2009
Benedetta

Grazie per esserti impegnato ed aver pubblicato questa pagina web, io ho cercato di inviarlo a tutti quelli che conoscevo, mailing list, ng, facebook ma credo che questa vittoria sia, oltre che di tutti noi, soprattutto tua🙂
Ancora grazie per l’impegno!

21 10 2009
maurito54

Anche a te va un Grazie speciale, l’impegno di tutti ci ha permesso di farci sentire.

Bye Maurizio

21 10 2009
Ivano

Dopo MESI e MESI di “proteste” (l’info del “PUNTO/ART 9” era stata diffusa lo scorso GIUGNO) di TANTI camperisti (in particolare in quest’ultimo periodo, basti vedere la petizione online che in pochi gg ha raccolto quasi 300 firme) il “PUNTO/ART 9” e’ stato ELIMINATO da ANCC (vedasi in http://forum.camperonline.it/topic.asp?TOPIC_ID=91968).

Rimaniamo quindi fiduciosi che il PUNTO/ART 9 venga ELIMINATO da ANCC in TUTTE le sue ricorrenze (ovvero e per fare un esempio che NON sia piu’ presente NEANCHE nella prossima Agenda InCamper 2010 redatta e distribuita da ANCC, cosi’ come invece lo e’ nell’attuale Agenda InCamper 2009).

C’e’ quindi ora da rimanere “attenti e vigili” che il tutto torni “normale” e nel malaugurato caso che cosi’ non dovesse essere di certo i camperisti faranno risentire la propria voce.

Per concludere, permettetemi una piccola “morale” riguardo a questa vicenda : quando si e’ dalla parte della ragione se ci si unisce compatti (e usando gli “strumenti” giusti) e’ possibile modificare lo stato delle cose (e questo di questa vicenda camperistica e’ solo una piccolissima cosa, ma il “modello” penso che possa valere in tutti i casi anche per vicende molto piu’ serie ed importanti)

Ciao,
Ivano.

PS: e se la “protesta” degli amici camperisti ha “funzionato” con il PUNTO 9 non vedo perche’ non possa/deva “funzionare” anche con altre cose tra cui p.e. la “protesta” contro i divieti/limitazioni di circolazione euro-x …

21 10 2009
maurito54

Grazie del contributo, Ivano!

Hai perfettamente ragione, vediamo di fare qualcosa … TUTTI ASSIEME!🙂

Bye Maurizio

21 10 2009
alessandro

Un grazie a tutti noi.
Alessandro

22 10 2009
maurito54

Giuste parole, Alessandro!

Bye Maurizio

22 10 2009
roberto matteoni

Apprendo dal sito di turismo itinerante e da questa pagina,la marcia indietro
di ANCC, e la reale e corretta modifica all’art. 9 di suddetto emendamento

Con queste righe ringrazio tutti coloro che si sono dati da fare, per far sì si mantenesse lo scopo principale del viaggiare in camper: LA NOSTRA LIBERTA’

Grazie ancora e buon camper a tutti

22 10 2009
maurito54

Grazie anche a te, Roberto, ed alla tua partecipazione.

Bye Maurizio

28 10 2009
Ivano

Essi’ stare “vigili”…

E stare “vigili” significa p.e. fare molta attenzione a quanto potrebbe succedere con rif al documento visualizzabile in http://digilander.libero.it/maurito54/images/%20Sviluppo%20turismo%20itinerante%202010.pdf (anche disponibile sul sito web di ANCC , ed inoltre anche citato nel nr. 130 di InCamper in http://www.incamper.org/sfoglia_numero.asp?id=130&n=24&pages=20) , ovvero alla proposta inviata congiuntamente da ANCC e dalla Conferedazione Italiana Campeggiatori all’attenzione del Ministero del Turismo (dove , tra altro, si richiede la disponibilita’ di piu’ AA e camping per meglio poter ospitare il turismo itinerante in camper) :

Ovvero, bene per piu’ AA e camping , ma che fine fara’ la sosta “libera” ?

Ovvero, questa proposta/richiesta (piu’ camping e AA) puo’ essere :

– OTTIMA ma solo se permane la possibilita’ di poter sostare ANCHE in pubbliche strade/parcheggi cosi’ come consentito dall’art. 185 CdS (questo potendo, e in alcuni casi in base alle necessita’ anche DOVENDO p.e. con l’uso del frigo a gas, ovviamente utilizzare anche le utenze a gas/elettriche di bordo)

– PESSIMA se invece dovesse risultare obbligatorio andare con il camper SOLO ed ESCLUSIVAMENTE in camping e/o in AA , ma cio’ potrebbe avvenire solo a causa di eventuali future modifiche alla vigente normativa (oppure a causa di ILLEGITTIMI limitazioni/divieti di sosta per camper)

Quindi, SI DEVE RIMANERE ESTREMAMENTE VIGILI affinche’ se mai dovesse succedere qualcosa di “strano” di certo i camperisti faranno ri-sentire la propria voce e dissenso

Ciao,
Ivano

28 10 2009
maurito54

Grazie Ivano, hai perfettamente ragione su tutti i punti, la necessità (ovvia!) di incrementare le AA non devono prevaricare la libertà di tutti di sostare secondo le regole attuali.

Bye Maurizio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: