Il baracchino CB.

1 03 2010

Sono passati più di 30 anni ed ecco il ritorno di Zonker nelle frequenze dei 27 MHz, il tempo inevitabilmente è passato, ma è bello ritrovare delle passioni del passato che non sono mai tramontate.

La tessera dell'allora Club CB del Sole

Ho acquistato un Midland Alan 100 Plus, un’antenna caricata da auto-camper, il rosmetro ed adesso mi appresto al montaggio del tutto, in pratica tutto l’occorrente per trasmettere; ho un pò di difficoltà nel movimento, perché sono quasi sempre senza auto e dovrò muovermi in bicicletta, ma questo non m’impedirà di perseguire l’obbiettivo.

Il rosmetro

Purtroppo la mia precedente dotazione è andata distrutta in uno dei tanti allagamenti del box che avevo, ma … pazienza, l’economia dovrà pure girare.

L'antenna

In internet ci sono molti testi che aiutano il montaggio di tutta l’apparecchiatura sul camper, però mi sembra giusto citare QUESTA, gentilmente messa a disposizione da un utente di CoL, forse la più semplice e completa.

La piastra per l'antenna.

Per prima cosa, bisogna tener conto che non esiste nessun baracchino, per eccellente che possa essere, senza una buona antenna, ed il posizionamento di questa è fondamentale per poter uscire al massimo.

Il baracchino Midland Alan100 Plus.

L’antenna è una Lemm Z 2000 AT 106 dal costo di 30 €, la staffa è fornita dalla ditta che mi ha venduto l’attrezzatura (Elettroprima, di Milano), a 23 €.

Il foro d'entrata del cavo in cabina.

Ho un mezzo di 3 mt e pertanto non ci penso neanche di metterla sul tetto, l’ideale sarebbe un’antenna di 1/4 d’onda, ma calcolando che l’onda dei 27 MHz è di 11 mt, e che il mezzo è in camper mansardato, ho preferito una di 70 cm, ovviamente caricata.

L'antenna montata.

Questo vuol dire che l’antenna dovrebbe sempre essere di una misura proporzionata agli 11 mt (5,50 mt, 2,75 mt, 1,38 mt), ma se è meno, dovrà avere al suo interno una bobina metallica che riporta il tutto alla lunghezza migliore più vicina.

Il particolare della staffa montata.

Dovrò fissare l’antenna al cofano, perché serve una base metallica di almeno 1×1 mt che funga da polo negativo; utilizzo una staffetta metallica che potrà essere modificata per l’inclinazione necessaria per lasciare l’antenna sempre in posizione verticale, possibilmente anche in marcia.

Il passaggio del cavo sotto il cofano.

E’ assolutamente sconsigliato fissare lo stilo dell’antenna alla mansarda, anche se con fermi di plastica, in questo modo le onde stazionarie potrebbero rovinare, se non bruciare, il transistor finale del baracchino; nulla deve mai toccare l’antenna, ne da fermo, ne tanto meno in marcia, così come sono bandite bandierine o qualsiasi cosa legata allo stilo.

Il percorso del cavo verso il foro di passaggio.

Fisserò il baracchino con la sua staffa in dotazione, sotto la plancia, in posizione centrale, così da essere accessibile da me o da Marta, quando saremo in viaggio; ovviamente chi guida non dovrebbe parlare, così ho intestato l’autocertificazione ed il versamento a lei.

Il baracchino montato nella sua postazione.

Il versamento di 12€ è valido anche per le ricetrasmittenti Pmr446, che ho già provveduto ad effettuare il 28/1/2010, di cui spedirò una parte come attestazione di versamento al Ministero, assieme all’autocertificazione scaricata e compilata (io ho aggiunto anche i SN degli apparecchi, ma non è obbligatorio, più che altro serve per dare maggior forza all’attestazione, davanti ad un controllo) e la copia di un documento d’identità valido.

Il baracchino visto di profilo.

Il montaggio è stato relativamente semplice, tutto sta nel trovare un pertugio per far passare il cavo in cabina guida; in un primo momento non riuscivo a trovarlo, ma con l’aiuto del meccanico, mi ha segnalato un tappo di gomma che, opportunamente forato al centro, mi ha permesso di fare anche da guarnizione per proteggere il cavo dalla parte metallica.

C’è da tenere presente che il cavo coassiale dato in dotazione con l’antenna, non va mai tagliato, se risulta troppo lungo, va avvolto, ma se lo si taglia, si può inficiare la resa finale: quella lunghezza è studiata assieme alla lunghezza dell’antenna.

La posizione della staffa ed il percorso è stato volutamente lasciato il più lontano possibile dalla parte elettrica (alternatore, relais, ecc.), certo è che nel vano motore lo spazio è quello che è.

Il cavo parte dall’antenna e corre sotto il cofano, fino a sotto il tergicristallo, per poi inserirsi del foro sul gommino.

A questo punto, una volta all’interno della cabina di guida, si può applicare il PL al cavo, è un pò come il cavo della TV, con la calza di rame all’esterno ed al centro il positivo, ovviamente da tenere ben separato dalla calza e saldato al centro del PL.

Inizialmente avevo pensato al suggerimento d’infilare il baracchino dentro il portacenere, ma poi non ho trovato il modo di fissarlo, così ho deciso di montare la staffa sulla parte esterna del portacenere, lasciando il cavo elettrico libero, in modo che posso smontare tutto in poco tempo.

La prova con il rosmetro è stata fatta in un ampio spazio al rimessaggio, prima si setta la taratura a fondo corsa della portante e poi si misura; prima sul canale 20, poi si ripete il tutto sul 1 e sul 40.

Il risultato è stato buono al primo colpo: 1,2 di ros (o stazionarie) sul 20, quasi 1 sul 1 e quasi 1,8 sul 40; questo sempre perché le frequenze cambiano dal canale 1 al canale 40.

25/03/2010

In occasione della sostituzione dell’autoradio, l’addetto mi ha costruito una staffa per l’antenna CB, molto più sicura per la diffusione della massa, visto che è stata montata su un bullone portante della carrozzeria; la staffa è in vero acciaio inox, molto più resistente alla ruggine.

La nuova posizione della staffa.

La nuova staffa.

La staffa precedente, oltre ad essere costata €20, aveva già iniziato a presentare delle macchie di ruggine, cosa assurda per una staffa esterna e poi c’erano evidenti segni di scarsa presa di massa, visto che era data dalle sole vitine che la reggevano al cofano.

Bye   Maurizio


Azioni

Information

9 responses

14 03 2010
Alvaro (Alva.it - Camperonline)

Ciao Maurizio,

scusa se ti scrivo dal tuo bel sito.
Ho letto ciò che hai scritto riguardo al CB, ed in particolare al cavo. che non va mai tagliato ma arrotolato. Il cavo arrotolato forma un “choke” un adattatore di impedenza starando completamente l’impianto d’antenna fino a bloccarne il segnale. Per darti un’idea bastano 8 spire di 15 centimetri di diametro per portare l’impedenza da 50 a 75 ohm. Il cavo non va arrotolato, se non lo vuoi tagliare mettilo sotto il tappetino in una o al massimo due larghe spire.

Abbiamo la stessa identica antenna, ha una doppia regolazione del ROS: lo stelo serve per tarare il canale di centro banda (20), il piattello sotto la bobina di carico va regolato per abbassare il ROS agli estremi di banda (1-40).

Alvaro
Peschiera Borromeo

14 03 2010
maurito54

Grazie Alvaro,
che dire, è un onore per me ospitarti nel Blog e grazie per l’apprezzamento.

Hai ragione nella critica delle spire, in effetti mi sono spiegato malissimo: per il momento l’ho solo arrotolato molto largo per un paio di giri.

Appena ho un pò di tempo ed il meteo me lo permette, volevo distenderlo meglio, magari all’interno del cruscotto, in questo modo volevo anche vedere se riuscivo ad attenuare i disturbi elettrici.

Poi aggiornerò qui la situazione.

Visto che sei di Peschiera Borromeo, chissà magari ci si conosce, un tempo venivamo a Peschiera a fare i raduni settimanali in un bar.🙂

Bye Maurizio

10 05 2010
Andrea

Salve, una semplice curiosità visto che sono nuovo nel mondo del CB… Anch’io ho collegato la mia antenna ad una staffa, pero sono riuscito a pinzarla dietro su un lato del lunotto posteriore (quindi le viti hanno fatto presa sul vetro). Da quello che leggo quella staffa deve fare massa col telaio giusto? Quindi la posizione della mia antenna non va affatto bene.. Perdonate la mia ignoranza, ma ho appena 20 anni e queste cose non le ho mai fatte ne me la ha mai insegnate nessuno! Aspetto una gentile risposta e saluto tutti!
Andrea

10 05 2010
maurito54

Ciao Andrea,
non devi scusarti di nulla, è solo chiedendo che s’imparano le cose.

Hai detto giusto, l’antenna per lavorare bene, deve avere una massa proporzionata alla lunghezza d’onda, nel nostro caso, almeno 1×1 mt, pertanto il vetro non va bene perchè non è conduttore.

Cerca se ti riesce di fargli toccare la carrozzeria, ma se possibile il più orizzontale che puoi, altrimenti rischi di farla diventare direzionale nel verso della perpendicolare.

Considera che l’asta dell’antenna è il positivo, altrettanto dev’essere il negativo in perpendicolare il più possibile a 90°.

Bye Maurizio

6 08 2010
Rossella

Salve, per esigenze di viaggio di gruppo in camper, l’anno passato abbiamo comperato un CB portatile. Un amico ci aveva fatto un ponte su un relais per avere l’attacco accendisigari sempre attivo. Ora abbiamo cambiato camper e il motore è un Ford e il nostro gentile amico non sà dove mettere le mani per ottenere lo stesso risultato. Noi siamo degli incompetenti al 100%. Puoi darci una mano? Ti ringrazio per quanto potrai consigliarci.
Rossella

7 08 2010
maurito54

Mi spiace Rossella, non saprei come aiutarti con iol relais.
Però, tutto sommato, se lo lasci attaccato al solito accendisigari, non è un grande problema, in fondo usi il CB prevalentemente in viaggio, quindi con il motore acceso.

Grazie ugualmente per la visita.

Bye Maurizio

21 07 2011
francesco

Scusa se ne approfitto ho installato il cb in camper , l’antenna sul tetto al centro su una piastra di alluminio 250x250mm il cavo è lungo 11 m, fatta la verifica con il rosmetro l’eletrauto mi dice che bisognerebbe fare una piastra di 75×75, i valori sono 1,5-1,6 , se allungo lo stelo il segnale migliora cosa mi consigli.Grazie.

22 07 2011
maurito54

Ciao Francesco,
non sono un super esperto, potresti chiedere conferma sul forum di camperonline.it, ma se aumenti lo stelo e vedi che i ross migliorano, continua almeno da scendere sotto l’1.

Bye Maurizio

5 10 2012
Mimmo

Ciao, posso fare una domanda ” cretina “?
Quando non uso il camper vorrei usare l’ antenna con base magnetica in casa. Posso farla aderire ad una grossa lamiera metallica 50×40 per simulare il cofano o il tetto metallico o faccio saltare tutto?
Non datemi dell’ ignorante, so di esserlo! Grazie e 73 a chi mi degnerà di un po’ di attenzione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: